Andreas Staier

Andreas Staier

Il pianista Andreas Staier (nato nel 1955) è diventato celebre dapprima quale cembalista. Dopo gli studi con Lajos Rovatkay e Ton Koopman ha collaborato per tre anni con Musica Antiqua Köln. Molto più che un virtuoso rappresentante della cosiddetta prassi esecutiva storica, Staier è un appassionato ricercatore di sonorità. L’artista affronta ogni opera analizzandone a fondo non solo le strutture ma anche il contesto storico, collaborando pure con costruttori di strumenti per avvicinarsi il più possibile, in tutti i suoi aspetti, a quello specifico suono, che si tratti di opere del 16mo secolo o della fine del 19mo.

Il suo impegno non termina comunque con la musica del XIX secolo. Al riguardo si consideri anche la collaborazione di Staier con il compositore francese Brice Pauset (nato nel 1965), dalla quale sono nate diverse composizioni.

Con il suo meticoloso approccio ai molti diversi aspetti di un’opera, Staier ha aperto nuove strade interpretative e reso possibili sorprendenti esperienze d’ascolto. Tutto ciò è documentato in numerose registrazioni, molte delle quali premiate, anche più volte. Artist in residence dal 2012 al 2016 all’AMUZ di Anversa e dal 2011 all’Opera di Digione, Staier dà concerti al cembalo o al fortepiano in tutto il mondo con ensemble quali la Freiburger Barockorchester (con la quale ha di recente vinto un Echo Klassik per la registrazione dei Concerti per Cembalo di Bach), il Concerto Köln e l’Akademie für Alte Musik di Berlino. Staier collabora da molti anni con i pianisti Alexander Melnikov, Christine Schornsheim e Tobias Koch, i violinisti Daniel Sepec, Isabelle Faust e Petra Müllejans o il tenore Christoph Prégardien. Staier è anche attivo quale  docente e direttore d’orchestra.  

..
 

Settimane Musicali di Ascona

c/o Organizzazione turistica Lago Maggiore e Valli