Mission

..

Le Settimane musicali di Ascona, sin dalla nascita dell’evento nel 1946, rappresentano un appuntamento ricorrente e apprezzato, entrato ormai a far parte della tradizione e del panorama musicale della regione del Lago Maggiore e del Canton Ticino. Un punto di riferimento per gli appassionati – residenti e turisti – e nel contempo un solido e ricco avvenimento che scandisce il calendario delle manifestazioni che prendono vita sulle rive del Lago Maggiore.

 

Dall’edizione 2013 – rinnovata nella forma ma non nelle intenzioni, in una visione innovativa di quella che è diventata un elemento della tradizione culturale della nostra regione, rappresentandone una delle massime espressioni – il ruolo dell’evento vuol essere anche inteso come strumento di promozione del territorio, occasione di visibilità e momento di crescita e sviluppo turistico, oltre che di godimento puro della musica. Se infatti quasi tutti i più celebri artisti del mondo sono stati almeno una volta ad Ascona – e molti vi sono ritornati a più riprese – la nuova visione si propone di applicare la stessa formula agli appassionati di musica classica e dei suoi grandi interpreti, dentro e fuori i confini della nostra regione. Si intende raggiungere tale obiettivo mettendo costantemente in discussione l’espressione dell’evento, nel nome dell'arte e della ricerca di nuovi modi, nuove forme e canali di comunicazione, per realizzare la visione del Direttore artistico Francesco Piemontesi – alla conduzione dal 2013 – ma anche le aspirazioni degli artisti, le aspettative del pubblico, degli sponsor, degli Amici delle Settimane Musicali e dei sostenitori, così come quelle del nostro team. Con ciò non si vuole modificare la natura e il contenuto della manifestazione, ma agire sul target di pubblico cui l’evento è indirizzato. Le Settimane Musicali presentano, e intendono farlo anche in futuro, espressioni musicali del più alto standard internazionale per un pubblico locale, nazionale ed internazionale, che copra ogni fascia d’età. In tale contesto, la strategia dell’Ente Turistico Lago Maggiore si basa anche sulla valorizzazione e la riscoperta turistico-culturale di siti e contesti sul cui sfondo prendono vita le note delle Settimane Musicali, puntando sulla differenziazione e incrementando la competitività dell’evento. Una nuova immagine per una nuova partenza dunque, ma sempre nel solco della qualità che ha caratterizzato gli anni della crescita e del consolidamento della manifestazione. La ricerca costante della qualità si riflette nel contenuto musicale, ma anche nel servizio offerto al nostro pubblico e nelle collaborazioni con i nostri sponsor – privati, estimatori e fondazioni – il cui determinante sostegno finanziario è garanzia di continuità e costante progresso.

 

La nostra missione consiste nel trasformare le Settimane Musicali di Ascona in un festival innovativo e accessibile, che promuova la cultura e l’educazione alla musica dei frequentatori, siano essi residenti o provenienti da realtà vicine. Trampolino di lancio per giovani musicisti; occasione per mostrare le eccellenze e le risorse del territorio; un invito alla discussione e al confronto poiché la musica intesa come principio di libertà può generare sentimenti e opinioni talora contrastanti, ma sempre appassionanti e arricchenti; vetrina privilegiata per le orchestre svizzere, da cui il felice e proficuo sodalizio con l’Orchestra della Svizzera Italiana, presente ogni anno con tre concerti all’interno del festival: queste le peculiarità di un evento che si vuole fresco ma non sprovveduto, legato alla tradizione ma non convenzionale.

Settimane Musicali di Ascona

c/o Organizzazione turistica Lago Maggiore e Valli